I classici dello yoga (parte 2)

Buon inizio settimana a tutti!

Oggi vorrei continuare a illustrarvi le ultime due sequenze di esercizi yoga per far lavorare i muscoli e migliorare la flessibilità. Questo allenamento prevede le ultime due facili posizioni da aggiungere all’allenamento precedente

4. La posizione dei 4 piedi (o il ponte)

Stendetevi a terra con le braccia lungo i fianchi e le ginocchia piegate, le gambe parallele e leggermente divaricate, i talloni vicino al bacino. Premete la pianta dei piedi e le spalle a terra, ruotando le braccia verso l’esterno e facendole scivolare sotto la schiena. Espirate, contarete l’addome sollevando il bacino. Inspirate allargando il torace e premete l’esterno delle spalle a terra. Se riuscite avvicinate i talloni e prendeteli con le mani senza divaricare né unire le ginocchia. Vi consiglio di mantenere la posizione per 5 respiri

Benefici: vi aiuta a tonificare i muscoli posteriori e allunga quelli anteriori, calma e migliora l’umore, favorendo infine una respirazione corretta

Controindicazioni: problemi al tratto cervicale, ipertensione

Per eseguire bene: salite piano facendo forza sugli appoggi e tirate con le ginocchia lontano. Non contraete i glutei per evitare la compressione delle vertebre lombari

5. La candela

Piegate una coperta e sdraiatevi tenendoci sopra le spalle, con il collo libero e la testa a terra. Portate le braccia lungo i fianchi piegando le ginocchia. Espirate, raccogliete le cosce all’addome e curvate la schiena finché le ginocchia sono al viso. Piegate i gomiti e sostenete la schiena con le mani. Portare il bacino sopra le spalle con le ginocchia piegate e i talloni ai glutei. Spingete il coccige verso il pube ruotando leggermente le cosce verso l’interno. Inspirate e distendete le gambe. Mantenere la posizione per 4 respiri

Benefici: tonifica gambe, schiena e addome, è terapeutica per la sinusite, riduce i sintomi della menopausa e vi aiuta e contrastare insonnia e depressione

Controindicazioni: ciclo mestruale, problemi cervicali, ipertensione.

Per eseguire bene: i gomiti stanno vicini, i talloni sono allineati ai glutei e il peso è sulle spalle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑