La camminata veloce

Oggi vediamo i benefici della camminata veloce, attività che può essere praticata da tutti in qualsiasi momento della giornata. E poi è a costo zero… non è bellissimo? Ora vi spiego come e perché….

Partiamo dai principianti. Per loro può andare bene una camminata da 20/30 minuti, con un’andatura veloce, ma non eccessivamente sostenuta, per 2-3 volte alla settimana. Appena si è un pochino allenati, si può passare ad un passo più sostenuto per 40/50 minuti 4-5 volte alla settimana.

La velocità della camminata dovrebbe adattarsi alla propria condizione fisica: in media bisognerebbe percorrere 1 km ogni 8 minuti, quindi in 40 minuti di camminata si possono percorrere circa 4,5 km. In media si bruciano dalle 45 alle 55 Kcal per 1 km percorso, arrivando a bruciare 250/300 Kcal in 40 minuti.

Durante la camminata è importante prestare attenzione a:

• respirazione: deve essere più naturale possibile

• postura corretta: bisogna mantenere i glutei e gli addominali contratti in modo da ridurre il rischio di mal di schiena; gli avambracci devono essere paralleli al suolo, facendo oscillare leggermente le braccia in modo sinergico con l’andatura della camminata.

I soggetti più allenati possono rendere più “complesso” l’esercizio e scegliere percorsi in salita in modo da bruciare più calorie.

Immagino ora vi starete chiedendo “meglio correre o camminare?”. La risposta potrebbe non essere così scontata….

Camminare con un andatura sostenuta risulta più efficace della corsa (o addirittura della piscina) perché uno sforzo regolare e senza strappi è assorbito meglio dal fisico. D’altro canto bisogna dire che chi corre resta magro e dimagrisce più facilmente di chi cammina, nonostante impieghi la stessa quantità di energia nello sforzo.

La camminata, invece, è più efficace per prevenire colesterolo, pressione alta e diabete, insomma i principali imputati delle malattie cardiovascolari. In particolare:

• il COLESTEROLO si abbatte del 4,3% correndo, e del 7% camminando

• la PRESSIONE ALTA si riduce del 4,2% correndo e del 7,2% camminando

• Il DIABETE a un rischio diminuito del 12% sia correndo che camminando.

Se invece guardiamo la perdita di peso nelle persone sovrappeso, la corsa si è dimostrata più efficace del 90% della camminata.

Volendo paragonare le due attività, corsa e camminata veloce, mediamente 40 minuti di corsa sono equivalenti a 1 ora e 20 di camminata veloce.

In base ai vostri obiettivi e la vostra forma fisica, fatevi due conti…. Ma come ormai avete capito, l’importante è “muoversi”, come e quando lo decidete voi.

Buon allenamento

https://alessandro19.jeunesseglobal.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑