Tecniche di respirazione per combattere l'ansia

La respirazione è la prima cosa che facciamo appena nati e continuiamo a farla per il resto della nostra vita. È un atto che compiamo in modo autonomo e inconscio, eppure è la funzione fondamentale per il corpo umano, dalla quale dipendono tutte le altre funzioni e la salute del corpo e della mente.

La respirazione segue le nostre emozioni: quando siamo tranquilli il respiro si allunga, mentre quando siamo agitati il battito cardiaco accelera e il respiro si fa corto e affannato.

Per non parlare di quando siamo in ansia. A chi non è mai capitato di provare una sensazione di soffocamento o una stretta allo stomaco in situazioni tensioni o paura? O di avere un attacco di panico e provare una sensazione di annegamento?

Imparando a respirare in maniera conscia e a gestire il movimento del respiro, possiamo influenzare positivamente la nostra salute, la nostra vitalità, il nostro stato mentale ed emotivo e superare questi momenti molto più facilmente!

Abbiamo la fortuna di avere questo potente mezzo a nostra disposizione, perché non lo utilizziamo a nostro favore?

Per questo voglio proporvi una serie di esercizi da poter mettere in pratica per imparare a controllarlo:

TECNICA DEL RESPIRO QUADRATO

Sedetevi in una posizione comoda, rilassate il corpo e cercate di liberare la mente. Inspirate con calma attraverso il naso e trattenete per qualche secondo il respiro. Poi espirate, sempre attraverso il naso, e rimanete per qualche altro secondo con il petto privo di aria. È importante che ognuna di queste quattro fasi duri lo stesso lasso di tempo, che solitamente sono 4 secondi. Potete ripetere questa operazione per 10 o più volte e potete anche aumentare la durata da 4 a 6-8 secondi per ogni inspiro ed espiro.

La respirazione quadrata ha la funzione di interrompere il flusso dei pensieri che spesso ci distrae dal rilassamento.

RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA O ADDOMINALE

Sedetevi o sdraiatevi comodamente, con gli occhi chiusi e le spalle rilassate. Posizionate una mano sul petto e una sulla pancia e inspirate profondamente attraverso il naso. Durante l’inspirazione dovreste sentire, con la mano inferiore, l’addome espandersi. Dopodiché trattenete l’aria per qualche secondo e infine espirate usando la bocca. Fate dai 6 ai 10 respiri profondi e lenti ogni minuto per 10 minuti.

Questo tipo di respirazione aiuta ad abbassare la pressione sanguigna e a ridurre la frequenza cardiaca.

RESPIRAZIONE A NARICI ALTERNATE

Mettetevi in una posizione comoda meditativa. Poggiate il pollice destro sopra la narice destra, tappandola, e inspirate profondamente attraverso la narice sinistra. Al culmine dell’inspirazione, tenete il dito anulare destro sopra la narice sinistra e rilasciate l’aria attraverso la narice destra. Ripetete questa operazione per 3-5 volte.

La respirazione a narici alternate crea calma ed equilibrio e unisce i lati destro e sinistro del cervello.

Non aspettate casi di necessità per eseguire questi esercizi: la pratica costante vi aiuterà molto di più a gestire situazioni di forti emozioni e il respiro tenderà ad accorciarsi naturalmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑